sabato 2 aprile 2016

CAMBIA IL COLORE DELL'IRIDE CON L'ALIMENTAZIONE VEGANA CRUDISTA




Il Video del Dr Robert Morse http://www.videoscottanti.info/video/cambia-il-colore-delliride-con-141005/

Traduzione parziale dall'Inglese del seguene articolo 
Don Juan Matus975 per ; L'Alimentazione e Gli Illuminati 


Gli occhi non sono solo una finestra per l'anima, ma sono anche una finestra per quello che sta succedendo all'interno. Il colore, la chiarezza e la chiarezza dei nostri occhi è un riflesso diretto di come chiaro (e pulito) il nostro corpo è al suo interno.

Dr. Morse (ND, D.Sc., MH), uno specialista di disintossicazione, mega-guaritore (che ha un tasso di guarigione dell'85% di successo e ha curato oltre 250.000 pazienti), e iridologo ha realizzato una serie di video su come le diete possono realmente cambiare il colore dei tuoi occhi.

Iridologia si basa sullo studio scientifico dell'iride (la parte colorata dell'occhio). Come marcature su una mappa, l'iride rivela condizioni fisiologiche, rischi per la salute, le sfide e punti di forza dei vari organi. Ad esempio, se si guarda al grafico sottostante, si vede che il quadrante superiore di ogni occhio è legata alla salute del cervello (in particolare il cervello e il cervelletto), e il cerchio più interno dell'occhio è legato alla digestione (stomaco, intestino tenue , del colon e del retto

Traduzione parziale dall'Inglese del seguene articolo 
Don Juan Matus975 per ; L'Alimentazione e Gli Illuminati


More Info ;
Articolo originale in Inglese

People have been asking me to share my story on how my eyes changed colour after eating raw vegan for nearly 6 years.

Before I went raw, my eyes were a dark green hue with some brown specks and a freckle in one eye. Now, they’re a very light grey-blue with green hints and a brown ring surrounding my iris. Why did this happen? I was interested to find out, so I dug a little deeper…

I wanted to start off by saying that this probably sounds weird to a majority of the people reading this article. Just because my eyes changed colour doesn’t mean I didn’t love my eye colour before hand. This article isn’t bashing different eye colours, but simply explaining the transition of colour my eyes have taken since adopting a raw plant-based lifestyle.


So why did my eyes change colour?

The eyes are not only a window to your soul, they are also a window to what’s going on inside. The colour, clearness and clarity of our eyes is a direct reflection of how clear (and clean) our body is on the inside.

Dr. Morse (N.D., D.Sc., M.H.), a detoxification specialist, mega-healer (he has an 85% healing rate of success and has treated over 250,000 patients), and iridologist has made a series of videos on how raw diets can actually change the colour of your eyes.

Iridology is based on the scientific study of the iris (the coloured part of the eye). Like markings on a map, the iris reveals physiological conditions, health risks, challenges and strengths of various organs. For example, if you look at the chart below, you see that the top quadrant of each eye is related to brain health (specifically the cerebrum and cerebellum), and the innermost circle of the eye is related to digestion (the stomach, small intestine, colon and rectum).


image: http://okhl539jg6a1157dx11qa55b.wpengine.netdna-cdn.com/wp-content/uploads/2015/10/eyes-changed-color-raw-diet.jpg



A yellowish colour around your pupil is the main indicator of how toxic your body is, so less yellow means lower toxicity, and more yellow means higher.



When you think about the toxins and things that you are consuming daily, you can actually see it in your body through your eyes. When I was younger and into my teen years I ate a lot of chips, candy, sweets, pizza, and a hoard of other junk food. My mom always made home-cooked meals, but they were high in fat and didn’t contain the level of health my body required. I had major digestive issues, and became over weight at the age of 8 and well into the age of 15.

Our health begins in the colon, and when you are consuming foods that increase the toxic load in the body, you get “bunged up” to put it bluntly. When things are not moving efficiently and we become constipated, toxins build up in the colon due to improper elimination, and our eyes directly reflect this effect.

When I switched to a raw, plant-based diet, my digestion improved and irritable bowel syndrome symptoms went away completely. Adding in more fibre to flush out excess toxic waste, and learning to properly combine foods greatly helped improve the function of my GI tract. As I healed my body with raw foods, my eyes went from a murky greenish brown colour to a much brighter blue-green hue. The whites of my eyes also significantly cleared up, which is another major tell-tale sign of health.

Not only the colour changed, but different fibres of my iris have changed, and the freckle in my eye has completely disappeared. So I’d also like to make note that someone who is severely overweight (or underweight) and has blue eyes doesn’t mean that they are necessarily healthy. It’s not just about the colour, but the way the fibres are shaped. Some areas of an eye may contain a yellowish coating which can indicate sulphuric acid levels in the body and the level of acidity in the organs and glands. For some people, this yellow colour can cover the entire iris, which will make an eye appear brown or hazel, when the true colour underneath is green or blue.

The take home story of this article is that the cleaner you become, the clearer your eyes become, and the better you will feel. I still find it incredible that my eyes have actually changed colour, but really, it should come to no surprise. Your eyes are a direct reflection of your health, and after 6 years of being raw I can say that I have reached a level I never thought possible.

Not only are my eyes happier, but I am happier too! My eyes will probably continue on changing (as they continually get more blue), but until then, I will just trust in the process and allow my body to continue detoxing out the old and blessing me with the new.


Read more at http://livelovefruit.com/eyes-changed-colour-after-eating-raw-vegan/#WlxJ2x6X45fLy6D5.99

giovedì 28 gennaio 2016

RELAZIONE TRA CIBO E COMPORTAMENTO



– Siamo ciò che mangiamo!

– You are what you eat, eat well!

Oggi la biochimica dei neurotrasmettitori è in grado di dimostrare scientificamente la relazione tra alimentazione e comportamento umano.

Ciò di cui ci nutriamo influisce attivamente su pensieri, emozioni e comportamenti.

Le neuroscienze hanno scoperto che a seconda del cibo di cui ci si nutre si attivano determinate aree encefaliche e si sviluppano o meno sentimenti e percezioni empatiche.

http://www.ilsentiero.net/2010/06/alimentazione-comportamento-ed-emozioni.html?m=1



<<RELAZIONE TRA I CIBI VEGETALI ED IL COMPORTAMENTO

Vediamo ora come un’alimentazione a base di cibi vegetali può incidere profondamente sul comportamento e sulle emozioni.

Il glucosio è il carburante principale del nostro cervello, che utilizza buona parte di quello prodotto dal nostro metabolismo (circa 200 grammi al giorno). Si tratta di uno zucchero semplice che in natura è presente nei vegetali e in particolare nella frutta fresca.

I vegetali incidono, grazie al contenuto di amidi e fibre, sulle concentrazioni di triptofano nel cervello, l’amminoacido ‘antidepressivo’ precursore della serotonina (un neurotrasmettitore).

Un’adeguata concentrazione di serotonina incide favorevolmente su:

– gestione di stati d’ansia e stati depressivi,

– tolleranza,

– creatività,

– socievolezza,

– rilassamento,

– calma,

– comportamento pacifico,

– gioia,

– gioco

In particolare l’alimentazione vegetariana ha la peculiarità di indurre naturalmente la frequenza delle onde cerebrali alfa, in questo stato il cervello è caratterizzato da coscienza vigile e da un senso di benessere diffuso simile a quello che è possibile sperimentare durante l’esperienza della meditazione. Frequentando questo stato si può entrare in contatto con gli aspetti più profondi della propria natura e vengono amplificate le facoltà creative ed empatiche nei confronti degli altri esseri viventi.



RELAZIONE TRA I CIBI DI ORIGINE ANIMALE ED IL COMPORTAMENTO

Abbiamo scritto diversi articoli sul consumo di carne, in relazione alla salute e agli impatti ambientali che questa scelta comporta.

Mangiare carne, pesce e derivati influisce anche profondamente sul metabolismo dei neurotrasmettitori e quindi sul comportamento umano. Infatti la carne rappresente, insieme allo zucchero, uno degli alimenti che più incide sul comportamento.

Il consumo di carne e pesce eleva i livelli di tirosina, amminoacido precursore di dopamina e adrenalina, i neurotrasmettitori tra le cause dell’ aggressività degli animali predatori.

Al contrario il consumo frequente di carne incide negativamente sui livelli di serotonina.

Bassi livelli di serotonina hanno evidenti ricadute sul comportamento diminuendo la tolleranza, inducendo facilmente stati di agitazione, rabbia, angoscia, aggressività e violenza, propensione alla lotta e allo scontro.

Un’ altra causa oggettiva di aggressività è la sottrazione di calcio operata da parte degli alimenti di origine animale. La carne presenta un rapporto calcio-fosforo 1 a 50 (nel latte materno, equilibrato per natura, si osserva una proporzione 1 a 3).

L’eccesso di fosforo determinato da un consumo abituale di alimenti di origine animale comporta un vero e proprio crollo di calcio con conseguente instaurazione nel comportamento umano di irritabilità e aggressività. Oltre all’aumento vertiginoso di patologie quali l’osteoporosi, praticamente sconosciuta nei popoli che non usano latte vaccino e in cui la base alimentare è costituita dai cereali e non dalla carne.

A questi elementi di biochimica è possibile affiancare diverse statistiche comparative che osservano un aumento direttamente proporzionale tra consumo di carne e incremento della criminalità, specialmente nei paesi più sviluppati.

Tra l’altro, anche a livello intuitivo, mangiare carne assume connotati di violenza ancor prima delle implicazioni biochimiche: l’uomo che mangia la carne di un essere vivente ucciso a tradimento si nutre inevitabilmente del terrore, della paura, dell’adrenalina, del risentimento e l’odio che si producono nella creatura in prossimità di una fine violenta e prematura.



RELAZIONE TRA LO ZUCCHERO ED IL COMPORTAMENTO

Si, sempre lui… Oltre a tutti gli impatti negativi sulla salute di questo ‘non alimento’ (che potete approfondire nella sezione dedicata allo Zucchero del Sentiero), il consumo di zucchero è anche fonte di aggressività e irritabilità. Alla base c’è la sottrazione di calcio, come nel caso della carne, e delle vitamine B, essenziali per il funzionamento del cervello.

Questo impatto è particolarmente evidente e preoccupante nei bambini che manifestano:

– intolleranza nel comportamento ed assuefazione alla sostanza,

– ansia,

– livelli elevati di competitività ed difficoltà ad accettare le sconfitte,

– deconcentrazione,

– sbalzi d’umore.>>http://controinformoblog.altervista.org/relazione-tra-cibo-e-comportamento/